Filosofia

LA FILOSOFIA DELLO YOGA

Nella tradizione dello Yoga, lo studio quotidiano di testi sapienziali (svadhyaya) è una pratica indispensabile affinché l’allievo possa maturare una visione della vita e di se stesso in grado di far emergere un comportamento nobile che favorisce l’evoluzione spirituale. Praticare senza conoscere è inefficace ai fini della realizzazione ultima dello yoga che consiste nel sperimentare il samadhi, lo stato di illuminazione. Per questa ragione la conoscenza è uno strumento fondamentale per raggiungere il fine: l’esperienza dell’Amore incondizionato.

La mente irrequieta porta spesso a distorcere la percezione della realtà, mentre l’intelletto quando non è orientato dall’etica e dalla saggezza porta allo sviluppo di orgoglio e prevaricazione. La vera conoscenza porta invece allo sviluppo di umiltà e al distacco dai piaceri effimeri, questo grazie al gusto superiore che essa stessa porta a sperimentare quando praticata con coerenza.

PER QUALSIASI
INFORMAZIONE
ED ISCRIZIONI
T. 328 6452799
T. 327 8634415

Nella tradizione dello Yoga, lo studio quotidiano di testi sapienziali (svadhyaya) è una pratica indispensabile affinché l’allievo possa maturare una visione della vita e di se stesso in grado di far emergere un comportamento nobile che favorisce l’evoluzione spirituale. Praticare senza conoscere è inefficace ai fini della realizzazione ultima dello yoga che consiste nel sperimentare il samadhi, lo stato di illuminazione. Per questa ragione la conoscenza è uno strumento fondamentale per raggiungere il fine: l’esperienza dell’Amore incondizionato.

La mente irrequieta porta spesso a distorcere la percezione della realtà, mentre l’intelletto quando non è orientato dall’etica e dalla saggezza porta allo sviluppo di orgoglio e prevaricazione. La vera conoscenza porta invece allo sviluppo di umiltà e al distacco dai piaceri effimeri, questo grazie al gusto superiore che essa stessa porta a sperimentare quando praticata con coerenza.

PER QUALSIASI
INFORMAZIONE
ED ISCRIZIONI
T. 328 6452799
T. 327 8634415

INSEGNANTE

Dr. Fabio Manfredi (PH.D. Indovedic Psychology)

INIZIO CORSO

dal 5 ottobre

dalle 20.00 alle 21.30

Lezioni con cadenza mensile - il primo lunedì del mese

Le lezioni sono in streaming

TEMATICHE DEL CORSO

Sviluppare una sana relazione con il mondo e la vita

Longevità e Karma

L’universo multi dimensionale

La natura di Dio e il suo rapporto con l’universo

Dio immanente e trascendente

Le caratteristiche di chi è risvegliato

Dalla visione egoistica della vita a quella spirituale

Le caratteristiche della Persona Suprema

L’ignoranza e il suo frutto: la sofferenza

Il destino dei menzogneri

I benefici della retta conoscenza

Raggiungere l’immortalità

Le diverse forme di adorazione e le loro conseguenze

L’imperturbabilità del saggio

La natura del regno di Dio

Affidarsi al Divino, come?

Dalle distorsioni dell’Ego alla chiarezza del Sè

Oggi più che mai, in questa radicale trasformazione antropologica che stiamo vivendo, è indispensabile imparare a pensare criticamente. Tutte le nostre certezze e modelli di pensiero, sono stati messi in crisi.

Non siamo nemmeno più sicuri su come salutare il nostro prossimo, viviamo nella piena incertezza del nostro presente e nella paura del futuro.
A tutto questo c’è un rimedio? Sì, imparando a non soffermarci sulle apparenze, bensì a conoscere la realtà in profondità, da più punti di vista, sviluppando una capacità critica e dialogica.
La filosofia perenne dello Yoga saprà condurre anche noi verso la piena realizzazione del senso della vita e a superare con successo questo fase storica delirante.

L’OPERA STUDIATA

L’oggetto della nostra indagine sarà la Isha Upanishad, sezione finale del Shukla Yajurveda. Opera meravigliosa, poetica, che in 18 aforismi ci avvicina alla comprensione di importanti verità volte alla conoscenza di noi stessi e del mondo in cui viviamo.