Seguiteci sul nostro canale Youtube: vi proponiamo lezioni online, accessibili a tutti, di Vinyasa Yoga, Meditazione, Filosofia dello Yoga.

Centro Culturale Karuna Online

Lezioni sul Canale Youtube

✔️Vinyasa Yoga

✔️Filosofia dello Yoga

✔️Meditazione.

In questo modo potremo incontrarci, creare un luogo virtuale dove rimanere uniti e nutrire le nostre anime, grazie agli insegnamenti della tradizione millenaria dello Yoga. Condivideremo momenti di pratica, raccoglimento e riflessione.

Insieme ci rilasseremo, cercheremo di mantenere la centratura e di risvegliare la nostra energia vitale.

Lo Yoga insegna a mantenere l’equilibrio e la consapevolezza, aiuta a lasciar fluire le emozioni, senza perdere l’ispirazione nel proprio quotidiano.

Ecco la prima lezione di Filosofia della Bhagavad Gita

 

La Bhagavad Gita, opera sacra di filosofia perenne, con i suoi insegnamenti ci accompagna alla scoperta di noi stessi e del fine ultimo della nostra vita: il ricongiungimento con la nostra matrice divina. 

La Bhagavad Gita, “il canto del Beato Signore” , è un dialogo filosofico tra Krishna, il Signore Supremo, e il principe Arjuna. Il principe Arjuna sta attraverso un momento di crisi e perdita di senso dell’esistenza. Deve affrontare un’importante e tragica battaglia, ma il suo animo è impaurito e smarrito. Krishna scende dall’Universo per ristabilire l’armonia, il Dharma, e rivelarsi come l’Essere Supremo. In questo modo illumina la coscienza e risveglia la volontà del principe Arjuna.

La Bhagavad Gita aiuta ad affrontare momenti di crisi e incertezza, perché ci insegna che siamo esseri eterni, scintille divine incarnate. 

Il primo insegnamento della filosofia dello Yoga è che siamo esseri spirituali: la materia in cui ci muoviamo è diversa dalla nostra natura. Distinguere tra materia e spirito significa capire che siamo esseri spirituali, prigionieri dello spazio e del tempo.

Quando riusciamo a intuire questa nostra condizione, possiamo praticare l’imperturbabilità, o atarassia: l’assenza di lamento, l’accettazione del fluire delle gioie e dei dolori, senza esserne disturbati. Questa è la qualità delle persone realizzate spiritualmente, che non significa mancanza di empatia e sensibilità.

“Sebbene tu dica sagge parole, ti affliggi per ciò che non dovrebbe essere degno di afflizione. Le persone veramente sagge non si lamentano, né per i vivi, né per i morti.” Così Krishna si rivolge ad Arjuna.

La pratica della disciplina dello Yoga insegna il controllo dei sensi e della mente, ci guida nel compimento del nostro dovere senza attaccamento, pur vivendo ogni istante della vita con pienezza.

Lo studio della Bhagavad Gita, insieme alla pratica della meditazione e dello Yoga, è un esercizio spirituale che porta a rafforzare la volontà e la consapevolezza della nostra natura spirituale, di esseri gioiosi e amorevoli.

Una volontà forte permette di affrontare al meglio le diverse situazioni che si possono incontrare nel cammino della vita, siano esse positive e negative, successi o fallimenti.

“A coloro che si rivolgono a Me con ardore, meditano su di Me con devozione non avendo altre ambizioni, Io concedo la Mia protezione e soddisfo i loro bisogni.” Bhagavad Gita 9.22

 

Centro Culturale Karuna Silea